Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 14 Agosto 2020 - ore 09:35

EXPORT

Bond da 35 milioni di euro per Gruppo Casillo

Il prestito obbligazionario prevede il potenziamento della capacità produttiva anche attraverso l'acquisizione di piccole realtà industriali. Nel mirino c'è, inoltre, lo sviluppo internazionale, che comporterà l’ulteriore aumento della quota export, oggi pari al 70% del fatturato.


Assocamerestero: quasi 70mila imprese italiane si sono rivolte alla rete camerale all’estero

Al primo posto tra i servizi maggiormente erogati nel 2018, quelli di business scouting e di orientamento al mercato estero per azioni di posizionamento di breve e medio periodo, seguite dalle attività di business networking e dall’organizzazione di missioni di buyer esteri in Italia. Asia, Sudafrica e Mediterraneo le ...


Giovanni Ferrari: marchio ed export sono il mix di crescita

Il managing director, Massimo Estrinelli, delinea i principali elementi dell'ulteriore sviluppo dell'azienda: il marchio è al centro, i grattugiati daranno ancora soddisfazioni e il rapporto export/fatturato è destinato a toccare il 30 per cento. I Paesi chiave sono Germania, Francia, nel 2019 e, come new entry, la Cin...


Vino: i rossi toscani Dop leader nel mercato europeo

I vini rossi Dop della Toscana sono leader nel mercato europeo: un valore complessivo delle esportazioni nel 2018 pari a 518,6 milioni di euro, contro i 273,7 del Veneto e i 242 milioni del Piemonte in tutti i principali mercati, in particolare in Germania, Uk, Francia, Paesi Bassi e Belgio. È quanto emerge dalla ricer...


La strategia a tutto campo premia il bilancio di Kimbo

Le leve di crescita dell'azienda napoletana sono molte e determinano indicazioni finanziarie di tutto rispetto: a tirare la volata sono soprattutto l'espansione estera, le novità di prodotti e lo sviluppo nei porzionati.


Arborea diventa gruppo e si sviluppa in Italia e all'estero

L'impresa sarda si è trasformata, nel tempo, in un player da ben 184 milioni di fatturato, operante in tutti i segmenti del mercato lattiero caseario con prodotti vaccini, caprini e ovini di alta qualità. E questo è, secondo Ignazio Sini, Direttore vendite, solo un punto di partenza per nuovi orizzonti di business. Ved...


Al via BuyFood Toscana, la vetrina internazionale del gusto Made in Tuscany

Cinquanta aziende e 16 Consorzi di tutela presenti nel Complesso di Santa Maria della Scala per far conoscere il meglio dei prodotti agroalimentari Dop, Igp e Agriqualità della Toscana a stampa, stakeholder e buyer internazionali.


Gruppo Fini alla scoperta di nuovi orizzonti

Il gruppo emiliano si distingue, con i suoi due marchi ombrello, per la raffinatezza della gamma, che oggi guarda con attenzione crescente allo sviluppo estero, alle marche del distributore di fascia alta e alla diversificazione, con l'ingresso nel mercato dei piatti pronti, a partire dalle carni. Lo spiega il Direttor...


Conserve Italia, la marca privata cresce all’estero

Il fatturato generato all’estero con i prodotti a marchio del distributore raggiunge il 58% dell’export. Le vendite segnano +12% trainate dal biologico.


La Linea Verde: un business sempre più fresco

Il gruppo bresciano ha chiuso il 2018 con un fatturato di ben 300 milioni di euro con una crescita di 26 punti percentuali. Valérie Hoff, Direttore marketing, indica i nuovi target, i nuovi prodotti e i progetti di ampliamento in corso.


Taleggio Dop: in crescita il consumo in Italia e l’export

A 23 anni dal riconoscimento della Dop, il Taleggio è sempre più apprezzato, in Italia e all’estero. Negli ultimi anni la produzione si è assestata intorno alle 8.800 tonnellate, pari a circa 4.000.000 di forme di Taleggio prodotte.


Export: è boom di latte italiano verso Oriente

Ondata positiva di consumi in Oriente, calo in Occidente. L’Asia traina la crescita rappresentando il 30% della produzione mondiale. Solo in Cina il valore economico delle esportazioni italiane di latte è aumentato del 35%.


Sanpellegrino più frizzante oltre confine

Il gruppo cresce sui mercati esteri con una variazione complessiva dell'8% in valore e una quota export/ricavi del 57 per cento. A trainare il business, che oggi abbraccia 150 Paesi, sono il marchio omonimo e Acqua Panna, sulla quale si annunciano nuovi investimenti.


Caffo, troppo italiani per non piacere agli stranieri

Produttore di liquori fin dall'Ottocento, la distilleria calabrese, in crescita a doppia cifra, ha in portafoglio un altissimo numero di specialità nazionali, a partire dal Vecchio Amaro del Capo, e grappe molto pregiate. Cresciuta negli anni, anche grazie a una riuscita serie di acquisizioni, raggiunge oggi 43 Paesi n...