Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 14 Giugno 2021 - ore 10:00

EXPORT

Arborea diventa gruppo e si sviluppa in Italia e all'estero

L'impresa sarda si è trasformata, nel tempo, in un player da ben 184 milioni di fatturato, operante in tutti i segmenti del mercato lattiero caseario con prodotti vaccini, caprini e ovini di alta qualità. E questo è, secondo Ignazio Sini, Direttore vendite, solo un punto di partenza per nuovi orizzonti di business. Ved...


Al via BuyFood Toscana, la vetrina internazionale del gusto Made in Tuscany

Cinquanta aziende e 16 Consorzi di tutela presenti nel Complesso di Santa Maria della Scala per far conoscere il meglio dei prodotti agroalimentari Dop, Igp e Agriqualità della Toscana a stampa, stakeholder e buyer internazionali.


Gruppo Fini alla scoperta di nuovi orizzonti

Il gruppo emiliano si distingue, con i suoi due marchi ombrello, per la raffinatezza della gamma, che oggi guarda con attenzione crescente allo sviluppo estero, alle marche del distributore di fascia alta e alla diversificazione, con l'ingresso nel mercato dei piatti pronti, a partire dalle carni. Lo spiega il Direttor...


Conserve Italia, la marca privata cresce all’estero

Il fatturato generato all’estero con i prodotti a marchio del distributore raggiunge il 58% dell’export. Le vendite segnano +12% trainate dal biologico.


La Linea Verde: un business sempre più fresco

Il gruppo bresciano ha chiuso il 2018 con un fatturato di ben 300 milioni di euro con una crescita di 26 punti percentuali. Valérie Hoff, Direttore marketing, indica i nuovi target, i nuovi prodotti e i progetti di ampliamento in corso.


Taleggio Dop: in crescita il consumo in Italia e l’export

A 23 anni dal riconoscimento della Dop, il Taleggio è sempre più apprezzato, in Italia e all’estero. Negli ultimi anni la produzione si è assestata intorno alle 8.800 tonnellate, pari a circa 4.000.000 di forme di Taleggio prodotte.


Export: è boom di latte italiano verso Oriente

Ondata positiva di consumi in Oriente, calo in Occidente. L’Asia traina la crescita rappresentando il 30% della produzione mondiale. Solo in Cina il valore economico delle esportazioni italiane di latte è aumentato del 35%.


Sanpellegrino più frizzante oltre confine

Il gruppo cresce sui mercati esteri con una variazione complessiva dell'8% in valore e una quota export/ricavi del 57 per cento. A trainare il business, che oggi abbraccia 150 Paesi, sono il marchio omonimo e Acqua Panna, sulla quale si annunciano nuovi investimenti.


Caffo, troppo italiani per non piacere agli stranieri

Produttore di liquori fin dall'Ottocento, la distilleria calabrese, in crescita a doppia cifra, ha in portafoglio un altissimo numero di specialità nazionali, a partire dal Vecchio Amaro del Capo, e grappe molto pregiate. Cresciuta negli anni, anche grazie a una riuscita serie di acquisizioni, raggiunge oggi 43 Paesi n...


La burrata furoreggia in Gdo e sulle piazze internazionali

Il prodotto non è più apprezzato e conosciuto dai soli italiani ma ha raggiunto, secondo Assolatte, le grandi piazze estere come Tokio, New York, Parigi, Copenaghen e tante altre.


L’olio d’oliva ambasciatore dell’agroalimentare negli Stati Uniti

I dati dell’export dimostrano le potenzialità del settore, nonostante le difficoltà degli ultimi anni. Assitol rilancia la necessità di investire nell’olivicoltura e nell’attività di promozione, puntando anche sul turismo enogastronomico.


Nuovi equilibri esteri per il San Daniele Dop

L'ottimo andamento della produzione e della domanda, specie nel segmento dei preaffettati, caratterizza il mercato. Oltre confine le incertezze della Brexit sono compensate dal dinamismo delle vendite extra UE.


La Molisana prevede 150 milioni di fatturato nel 2019

Nel 2018 l’incremento di vendite è stato del 30% e ha portato l’azienda al quarto posto nel segmento della pasta secca, restando co-leader nel prodotto integrale e leader nella categoria della semola rimacinata di grano duro.


Prodotti a marchio Auchan: vola l'export del Made in Italy

In occasione di Cibus Connect, l’insegna svela numeri e strategie della propria attività export: tra i prodotti più richiesti, la pasta di Gragnano, le olive, l'aceto balsamico, il pesto e le preparazioni a base di tartufo.