Il primo quotidiano sulla GDO

Aggiornato al 14 Agosto 2020 - ore 09:35

EXPORT

La burrata furoreggia in Gdo e sulle piazze internazionali

Il prodotto non è più apprezzato e conosciuto dai soli italiani ma ha raggiunto, secondo Assolatte, le grandi piazze estere come Tokio, New York, Parigi, Copenaghen e tante altre.


L’olio d’oliva ambasciatore dell’agroalimentare negli Stati Uniti

I dati dell’export dimostrano le potenzialità del settore, nonostante le difficoltà degli ultimi anni. Assitol rilancia la necessità di investire nell’olivicoltura e nell’attività di promozione, puntando anche sul turismo enogastronomico.


Nuovi equilibri esteri per il San Daniele Dop

L'ottimo andamento della produzione e della domanda, specie nel segmento dei preaffettati, caratterizza il mercato. Oltre confine le incertezze della Brexit sono compensate dal dinamismo delle vendite extra UE.


La Molisana prevede 150 milioni di fatturato nel 2019

Nel 2018 l’incremento di vendite è stato del 30% e ha portato l’azienda al quarto posto nel segmento della pasta secca, restando co-leader nel prodotto integrale e leader nella categoria della semola rimacinata di grano duro.


Prodotti a marchio Auchan: vola l'export del Made in Italy

In occasione di Cibus Connect, l’insegna svela numeri e strategie della propria attività export: tra i prodotti più richiesti, la pasta di Gragnano, le olive, l'aceto balsamico, il pesto e le preparazioni a base di tartufo.


Vino italiano in Cina: +548% export in 10 anni

Le esportazioni di vino Made in Italy in Cina sono cresciute in modo significativo nell’ultimo decennio. Raggiunta intesa con la popolosa provincia di Guizhou per la promozione dei prodotti italiani all’expo internazionale sulle bevande alcoliche che si svolge a settembre nella provincia cinese.


Fratelli Polli preme sull'acceleratore

L'operazione Valbona dà un ulteriore contributo al dinamismo del gruppo toscano. Marco Fraccaroli, amministratore delegato, parla di approfondimento della strategia estera, di nuove occasioni di consumo che si aprono nella nostra Italia e degli sviluppi nel fuori casa.


Tutti i record dell'enologia italiana

Il mercato interno evidenzia il primato della Gdo, dei prodotti a denominazione, biologici e a marchio del distributore. L'industria presenta ricavi in forte aumento, trascinati dall'export, che ha un peso del 54% sui fatturati. La classifica di Mediobanca ribadisce la preminenza dei colossi cooperativi.


Salame Cacciatore Dop: export 2018 a +7%

È il 30% di Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, calcolato sul venduto, ad aver varcato i confini nazionali, confermando così la costante crescita delle esportazioni negli ultimi anni. L’Unione Europea ha assorbito oltre l’89% del prodotto esportato, mentre l’export verso il resto del mondo è cresciuto di oltre il 36...


Brexit no deal, un prezzo troppo alto per il settore della carne

Ahdb Beef&Lamb fa il punto in seguito al voto negativo del 29 marzo. Se sulle carni di provenienza britannica venissero applicati i dazi doganali di un Paese terzo le tariffe applicate potrebbero essere molto alte, tanto quanto il costo del prodotto stesso, se non addirittura di più.


Il perfetto equilibrio di NAU!

Come spiega il fondatore, Fabrizio Brogi, l'insegna ha trovato il punto di convergenza fra design, qualità e prezzo, assicurando, attraverso collezioni quindicinali, sorprese costanti e gratificazione di acquisto alla propria clientela. L'estero è nel Dna del settore e dell'azienda: lo sottolinea il recente sbarco in E...


Firmato il protocollo per l’export di carni suine italiane in Cina

È stata ufficializzata la possibilità di esportare carni suine dall’Italia in Cina: il Ministro della Salute, Giulia Grillo, e l'Ambasciatore cinese a Roma, Li Ruiyu, hanno siglato il Protocollo di intesa che sancisce l’apertura del mercato cinese alle produzioni suine italiane.